405 Dialogues

Palazzo Altemps/Museo Nazionale Romano

Light interactive installation
Palazzo Altemps – Prima Mondiale

Con 405 Dialogues il team di Ultravioletto produce per ROmap un’installazione site-specific per il cortile del Palazzo Altemps. Ispirandosi alle proporzioni e alle geometrie uniche della corte romana, Ultravioletto immagina e realizza un dialogo tra tali geometrie classiche, energia cinetica e luce, creando una nuova installazione che sarà presentata in prima mondiale a ROmap 2016.
405 nanometri è la lunghezza d’onda della luce visibile di questa installazione, realizzata con un flusso etereo di 160 laser in continua evoluzione che dialogano con lo spazio. Le geometrie euclidee, il teorema di Carnot e l’incidenza degli angoli sono i principi di cinetica che animano questa scultura, gli stessi dei progetti architettonici che hanno dato alla luce il cortile interno del Palazzo Altemps.
Giocando con la percezione del punto di vista di chi osserva, 405 Dialogues invita gli spettatori a immergersi in uno spettacolo di luce, matematica, suono e movimento unico nel suo genere. L’installazione è una coproduzione tra Lazy e Ultravioletto.
sound design: Alejandro d’Addario Fernandez
engineering: Delfini Group Srl

ULTRAVIOLETTO

Dalla fusione tra importanti gruppi di artisti digitali romani nasce Ultravioletto, ovvero Bruno Capezzuoli, Tito Cetroni, Francesco Bruno Viteri. I quattro fondono arte, architettura e design contaminandoli con le nuove tecnologie. www.ultraviolet.to